Casa Batllò

Casa Batllò

Casa Batllò è situata lungo il Passeig de Gracia, ed è una delle espressioni massime di Gaudì e al contempo uno dei monumenti più visitati di Barcellona.

La Casa Batlló è un’opera dell’architetto Antoni Gaudí, massimo rappresentante del Modernismo catalano. Si tratta di una ristrutturazione integrale di un edificio pre-esistente, progettato da Emilio Sala Cortés. Si trova al numero 43 del Passeig de Gracia, l’ampio viale che attraversa il quartiere Eixample a partire da Plaza Catalunya.

E’ uno dei 4 edifici della cosiddetta Manzana de la discordia, un isolato che ospita altre opere di architetti modernisti: la casa Amatller, che confina con la Casa Battlò di Josep Puig i Cadafalch, la Casa Lleó Morera di Lluís Domènech i Montaner, la Casa Mulleras di Enric Sagnier i Villavecchia e la Casa Josefina Bonet di Marcellià Coquillat. L’edificio fu costruito tra il 1904 e il 1906.

La visita

Visitare la Casa Batllò, una delle opere più sensazionali di Gaudì, è una scoperta continua di sorprese e dettagli architettonici. La visita è una tappa obbligata per gli amanti del modernismo a Barcellona, un viaggio nel passato agli inizi del XX secolo. La visita include:

    • il piano nobile, ossia la residenza della famiglia Batllò
    • l’attico, che in origine era un magazzino e una lavanderia
    • la terrazza sul tetto, con i suoi splendidi comignoli che rimandano alla leggenda di Saint Jordi (San Giorgio) e il drago
    • la scalinata principale e il salone d’ingresso

Biglietti per Casa Battló

E’ possibile acquistare i biglietti per l’opera di Gaudì direttamente online, per evitare la lunghissima fila che si ripete ogni giorno alla biglietteria dell’edificio.

Biglietti & Tour
da 23,5 €
Mostra dettagli
Approfitta del biglietto con ingresso prioritario alla famosa Casa Batlló di Gaudí sul Passeig de Gràcia a Barcellona con una videoguida inclusa: ammira l'eccentrico arredamento, la scalinata principale e il mezzanino di uno dei gioielli del Modernismo.
Valutazione turisti
Categoria Tour architettonici
Località Barcellona

Informazioni utili

La Casa Batllò è aperta 365 giorni l’anno, dal lunedì alla domenica dalle 9:00 alle 21:00, con ultimo ingresso alle 20:00. Essendo situata lungo il Passeig de Gracia, le opzioni per raggiungerla sono molteplici: a piedi da Plaza Catalunya, con gli autobus H10, V15, 7, 22 e 24, con la metropolitana scendendo alla fermata Passeig de Gracia delle linee L2, L3 e L4 o con il treno, scendendo alla fermata Passeig de Gracia.

Ai visitatori viene messa a disposizione una pratica audioguida per scoprire tutti i segreti di Casa Batllò, o una videoguida da utilizzare tramite smartphone che consente di godere della realtà aumentata. All’interno dell’edificio è persino presente la connessione Wi-Fi gratuita, per condividere le foto appena scattate sui social network.

Le origini di Casa Batllò

Casa Batlló è un riflesso della pienezza artistica di Gaudí: appartiene alla sua fase naturalistica (primo decennio del XX secolo), il periodo in cui l’architetto perfezionò il suo stile personale ispirato alle forme organiche della natura, mettendo in pratica una serie di nuove soluzioni strutturali provenienti dalle analisi profonde effettuate sulla geometria.

A questo Gaudì associò una grande libertà creativa e una creazione ornamentale decisamente fantasiosa: a partire da un certo stile barocco le sue opere riuscirono ad acquisire grande ricchezza strutturale e di forme, prive di volumi di rigidità razionalista o di qualsiasi riferimento classico.

La funzionalità prima di tutto

Gaudí presentò il progetto di ristrutturazione della Casa Batlló a 52 anni, quando le mode della metà del XIX secolo erano superate, e il suo stile architettonico aveva trasceso l’accademismo per riflettere una visione personale di architettura, originalità e innovazione. Tuttavia, come al solito nelle opere di Gaudì, l’edificio venne concepito sotto il prisma della funzionalità, che l’architetto subordinava a tutti gli altri elementi.

A questo proposito, vale la pena notare l’importanza data all’illuminazione e alla ventilazione, due assi fondamentali per una vita sana e confortevole in un edificio residenziale. Per questo Gaudì pensò ad un grande cortile centrale posto al centro dell’edificio, sul quale si affacciavano le abitazioni di servizio, mentre le camere da letto padronali davano sulla facciata. Questa corte si articolava anche all’interno dell’edificio tramite scale e un ascensore.

Dati fondamentali e disposizione degli ambienti

La Casa Batlló occupa una superficie totale di 4300 metri quadri, con 450 metri quadri per ciascun piano. E’ alta 32 metri e larga 14,5, aumentando notevolmente le proporzioni della costruzione precedente, che era alta 21 metri e occupava 3100 metri quadri.

L’edificio dispone di otto piani: al livello della strada vi è un seminterrato, destinato al rifornimento di carbone e allo stoccaggio dei materiali; il piano terra inizialmente fu dedicato al garage e poi adibito a magazzino, e accanto all’accesso della casa fu posto un negozio, prima occupato dallo studio fotografico Lumière, poi dalla società di produzione cinematografica Pathé Frères e infine dalla Galleria Syra; il primo piano era occupato interamente dalla famiglia Batllò, e contiene anche un ampio cortile nel retro dell’edificio; gli altri quattro piani erano destinati all’affitto, due appartamenti ciascuno; infine vi è una zona soppalcata di servizio.

Come risparmiare sul biglietto d'ingresso

Dedicate a chi intende visitare Barcellona, le carte sconto consentono di risparmiare sugli ingressi alle più importanti attrazioni turistiche, sui mezzi di trasporto e sulle principali attività.
Casa Batllò è inclusa nelle seguenti city card.

Dove dormire vicino Casa Batllò

Cerchi un Hotel vicino Casa Batllò? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili nei dintorni di Casa Batllò