Casa-Museo Gaudì

La Casa-Museu Gaudì, situata all'interno del Parc Guell, fu la casa del celebre architetto per circa 20 anni, fino alla sua morte avvenuta nel 1926.

Dopo aver visto tutte le meravigliose case progettate da Antonio Gaudí non siete curiosi di vedere quella in cui ha vissuto? Potete farlo visitando la Casa-Museo Gaudí che si trova all’interno di Parc Güell.

Il celebre architetto visse qui per quasi vent’anni dal 1906 al 1925, prima in compagnia del padre e del nipote poi da solo. Curiosamente, l’artista che progettò le case più famose di Barcellona non progettò la propria: l’edificio è infatto opera di un suo amico fidato, Francesc d’Assís Berenguer i Mestres.

La casa è stata aperta al pubblico come museo negli anni Sessanta dopo essere stata accuratamente ristrutturata per rievocare il periodo di inizio Novecento e dare così al visitatore la possibilità di vedere le stanze in cui visse questo geniale artista in un aspetto quanto più fedele possibile a quello originario.

La Casa-Museo Gaudí vuole far conoscere l’aspetto privato dell’artista, l’uomo Gaudí anziché l’architetto: un uomo schivo e riservato, profondamente segnato dalla fede religiosa.

Le collezioni

Fin dal 1926, anno della morte di Antoni Gaudí, nacque subito la volontà di creare un museo dedicato all’architetto. L’apertura al pubblico della Casa-Museu Gaudì nel 1963 ha dato forma a questo desiderio, che si era comunque compiuto due anni prima con la creazione del Museo della Sagrada Familia.

Fin dalla sua istituzione, la Casa-Museu Gaudì mostra la figura di Gaudí oltre il suo ruolo di architetto. A tal fine, nel corso degli anni sono stati raccolti mobili disegnati da lui stesso, così come oggetti e documenti relativi alla sua vita. Alcuni oggetti unici disegnati da collaboratori dell’architetto completano la collezione.

A seguito dell’acquisizione della Casa-Museu Gaudì da parte della Fundación Junta Constructora del Templo Expiatorio de la Sagrada Familia, le collezioni della Casa-Museu e della Basilica sono un unico polo museale.

Gli interni di Casa-Museu Gaudì

L’esposizione

All’interno della Casa-Museu Gaudì è messo in mostra il lato più intimo dell’architetto, così come mobili e altri oggetti da lui disegnati e realizzati sotto la sua direzione.

Allo stato attuale, la Casa-Museu Gaudì presenta una mostra che si propone di portare ai visitatori l’aspetto più intimo e devoto di Gaudí, ricreando alcune delle stanze più private della casa e mettendo in mostra oggetti personali dell’architetto.

Antoni Gaudí progettava le sue opere architettoniche nei minimi dettagli, e spesso disegnava anche i mobili. Sebbene i suoi primi disegni imitavano gli stili storici, la ricerca di linguaggio proprio ispirato alla natura presto lo portò a definire soluzioni ergonomiche, funzionali e insolite. L’arredamento originale messo in mostra all’interno della Casa-Museu Gaudí permette di comprendere l’evoluzione formale dei disegni dell’architetto.

La creatività e la capacità innovativa di Gaudí si nota anche nelle esposizioni del giardino, come per esempio le sbarre di ferro della Casa Vicens e di Casa Milà, o la croce della tenuta Miralles.

La storia

Dopo che l’urbanizzazione che doveva sorgere al Parc Guell si rivelò un fallimento commerciale, nel 1906 Gaudí si trasferì in questa casa, l’unica costruita, assieme a suo padre e sua nipote. Dopo la morte di entrambi, continuò a viverci da solo, assistito da alcune suore carmelitane che effettuavano lavori domestici e spesso assieme ad alcuni dei suoi amici, che badavano alla sua salute.

Durante i quasi venti anni in cui visse in questa casa, l’architetto lavorò sulle sue opere più importanti, tra cui la Sagrada Familia, a cui si dedicò esclusivamente dal 1914. Tale era il suo coinvolgimento nel progetto che finì per stabilirsi in un ufficio allestito all’interno del tempio per monitorare da vicino la sua costruzione.

Dopo la morte di Gaudì, avvenuta nel 1926, la casa fu acquistata da privati, che la elessero a loro residenza. In seguito, il 28 settembre 1963, fu aperta al pubblico come Casa-Museu Gaudì.

La gestione attuale

Dal 1992 la Casa-Museu Gaudì è proprietà della Fundación Junta Constructora del Templo Expiatorio de la Sagrada Familia, la quale, con il proposito di far conoscere a più persone possibile la vita e le opere dell’architetto, ha sistemato la casa per rimembrare gli anni in cui Gaudì visse al suo interno e mostrare a tutti il mobilio e gli altri elementi da lui stesso disegnati.

La Fundación Junta Constructora del Templo Expiatorio de la Sagrada Familia è stata creata come una fondazione ecclesiastica il 20 luglio 1895. Fin dalla sua nascita, il suo presidente è l’Arcivescovo di Barcellona, che svolge il suo ruolo tramite la figura di un presidente delegato.

Orari e biglietti

Il museo osserva i seguenti orari:

  • da ottobre a Marzo: dalle 10:00 alle 18:00
  • da Aprile a Settembre: dalle 9:00 alle 20:00
  • 25 e 26 dicembre e 1 e 6 gennaio: dalle 10:00 alle 14:00

L’ultimo accesso è garantito fino a 15 minuti prima dell’orario di chiusura.

Come risparmiare sul biglietto d'ingresso

Dedicate a chi intende visitare Barcellona, le carte sconto consentono di risparmiare sugli ingressi alle più importanti attrazioni turistiche, sui mezzi di trasporto e sulle principali attività.
Casa-Museo Gaudì è inclusa nelle seguenti city card.

Mappa

Alloggi Casa-Museo Gaudì

Cerchi un alloggio in zona Casa-Museo Gaudì?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Casa-Museo Gaudì
Mostrami i prezzi