Colonia Güell

La Colonia Guell è un agglomerato urbano voluto da Eusebi Guell per i lavoratori della sua fabbrica, con case, negozi, edifici culturali e religiosi.

La Colonia Güell è un piccolo agglomerato urbano situato a Santa Coloma de Cervellò, poco fuori Barcellona. E’ considerata un’ottima meta per studiare l’architettura di Antoni Gaudì ed è al contempo una delle più importanti attrattive turistiche della Catalogna.

Visitare la Colonia Güell

La Colonia Guell è un ottimo esempio di stile modernista applicato al campo dell’architettura civile ed industriale. Al suo interno sono presenti i segni più caratteristici di questo movimento: da un lato l’uso di mattoni, tradizionali nell’architettura catalana, in secondo luogo l’incorporazione di nuove tecniche e nuovi materiali da costruzione come il ferro o la ceramica.

Gli edifici di Antoni Gaudí

L’opera di Gaudí si è concentrata sulla costruzione della cripta, punto culminante nel lavoro creativo del famoso architetto catalano. Incorpora per la prima volta quasi tutte le sue innovazioni architettoniche come archi, l’uso di pareti esterne sagomate, il trattamento dinamico e fluido dello spazio e i meccanismi interni dell’edificio che si fondono con l’ambiente naturale. Come disse Gaudì, se la chiesa fosse finita, sarebbe stato un “modello monumentale della Sagrada Familia“.

Gli edifici di Francesc Berenguer

Negli edifici di Francesc Berenguer si ammira un trattamento molto personale degli elementi decorativi, come l’uso moderato della ceramica, la disposizione dei mattoni e del ferro battuto.

Gli edifici di Joan Rubió

Negli edifici di Joan Rubió, il mattone diventa protagonista e viene utilizzato per consentire diverse soluzioni, sia decorative che per le facciate, come per formare strutture originali. Le piante degli edifici posseggono un disegno più complesso di quelle di Berenguer, come ad esempio la Ca l’Espinal, di gran lunga l’edificio di più alta qualità all’interno della Colonia Guell. La reinterpretazione degli stili del passato è evidente nei suoi edifici, incorporando elementi di carattere gotico.

Le origini di Colonia Güell

A differenza di molti altri industriali della Catalogna, Eusebi Guell voleva procurare condizioni sociali migliori ai lavoratori che lavoravano per lui: per questo nel 1891 iniziò a lavorare sulla Colonia Guell, un agglomerato urbano con case, edifici culturali e religiosi, incorporando la corrente modernista nelle nuove costruzioni. Il progetto disponeva di ospedali, scuole, negozi, teatri e case per i lavoratori. L’architetto incaricato a realizzare l’intera urbanizzazione fu Antoni Gaudì, con l’aiuto dei suoi fidati aiutanti Francesc Berenguer e Joan Rubiò.

La fabbrica che dava lavoro agli abitanti della Colonia Guell chiuse nel 1973 al culmine di una crisi generalizzata del settore tessile, producendo un forte impatto sociale su tutta l’urbanizzazione. Negli anni seguenti la proprietà andò in vendita, la fabbrica ad aziende diverse, le case ai suoi abitanti e i terreni circostanti a istituzioni pubbliche.

Grazie alla ricchezza del patrimonio storico ed architettonico, nel 1991 la Colonia Guell fu dichiarata bene di interesse culturale e venne stabilita la protezione degli edifici più rilevanti.

Informazioni utili

Indirizzo

08690 Colonia Güell, Barcellona, Spagna

Trasporti

Fermate Metro

  • Moli Nou-Ciutat Cooperativa (777 mt)

Fermate Bus

  • Est. FGC Colonia Guell (274 mt)
  • C. Industria – Av. Del Baix Llobregat (729 mt)
  • Estacio FGC Moli Nou (755 mt)

Dove si trova

Vedi gli Hotel in questa zona
Alloggi Colonia Güell
Cerchi un alloggio in zona Colonia Güell?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Colonia Güell
Mostrami i prezzi

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Pensate appositamente per chi vuole visitare Barcellona, le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.5 su 20 voti

Attrazioni nei dintorni

Condividi