Poble Espanyol

Il Poble Espanyol è un'attrazione unica a Barcellona, rappresenta infatti l'intero patrimonio storico, artistico e culturale della Spagna.

Il Poble Espanyol (letteralmente, cittadina spagnola) è un museo di architettura che si trova a Barcellona a pochi metri di distanza dalle fontane di Montjuic. Si tratta di una delle più interessanti attrazioni in città che fonde in un unico insieme l’arte contemporanea, l’architettura, l’artigianato e la gastronomia, il tutto in un ambiente sicuro e tranquillo.

Il museo si compone di 117 edifici in scala 1:1, che ricreano un villaggio spagnolo con strade, case, parchi, teatri, scuole, ristoranti e botteghe artigiane.

La creazione

Il Poble Espanyol venne costruito nel 1929 come sintesi dell’architettura della culturale della Spagna, in occasione dell’Esposizione Internazionale. L’idea venne promossa dall’architetto catalano Puig Cadafalch e il progetto fu realizzato dagli architetti Francesc Folguera e Ramon Reventos, aiutati dal critico d’arte Miquel Utrillo e dal pittore Xavier Nogues.

I quattro professionisti girarono in lungo e in largo la Spagna per raccogliere il materiale iconografico di cui avevano bisogno: durante il tour scattarono centinaia di fotografie, scrissero note e appunti che permisero loro di rendere realtà ciò che avevano visto. Nel complesso, gli artisti visitarono in tutto seicentomila aree al fine di costruire una complessa sintesi di essenza architettonica e culturale della Spagna.

Le aree

Il Poble Espanyol si compone di 117 edifici relativi a quindici delle 17 comunità autonome della Spagna: Andalusia, Aragona, Asturie, Cantabria, Castilla-La Mancha, Castilla y Leon, Catalogna, Comunidad Valenciana, Extremadura, Galizia, Isole Baleari, Madrid, Murcia, Navarra e Paesi Baschi.

Le comunità autonome La Rioja e delle Isole Canarie non sono rappresentate: la prima non è presente perché non era una regione autonoma quando il museo venne progettato e costruito. Le isole Canarie, invece, non sono rappresentate perché i quattro professionisti non riuscirono a visitarle per motivi economici.

Il Poble Espanyol oggi

Anche se è stato progettato con l’idea di essere demolito al termine dell’Esposizione Internazionale del 1929, il Poble Espanyol è sopravvissuto grazie al grande successo che aveva raggiunto. Così ancora oggi i visitatori possono vedere strade, piazze e facciate che formano il Poble Espanyol, con riproduzioni di edifici delle diverse aree della Spagna e la diversità ambientale e culturale che il paese mette in mostra.

Attrazioni culturali e gastronomiche

Il Poble celebra oggi varie sagre gastronomiche, concerti specialmente in estate, spettacoli di flamenco, eventi privati come matrimoni o feste, attività per bambini, celebrazioni e molto altro ancora.

Le attrazioni culturali del Poble Espanyol sono vive grazie alla presenza di più di 30 artigiani, che lavorano all’interno del museo regolarmente e continuamente. Ci sono professionisti che producono vetro soffiato, cuoio, ceramica, gioielli, maschere, vimini, chitarre spagnole e molto altro, in studio o attraverso workshop per fornire pezzi unici fatti a mano, personalizzati secondo il desiderio del cliente.

Pertanto, anche se si tratta di un museo all’aperto pedonale, il Poble Espanyol è un centro commerciale unico all’interno della città di Barcellona.

Gastronomia

E tra divertimenti, scoperte artistiche, visite ad artigiani e negozi che vendono prodotti gastronomici, c’è anche la possibilità di provare il delizioso cibo tipico in uno dei ristoranti o nei bar. Vi è una vasta gamma di strutture, molte dispongono di terrazze tranquille e propongono diversi tipi di cucina.

Museo Fran Daurel

Il museo Fran Daurel è un’altra attrazione del Poble Espanyol. Si tratta di una collezione privata aperta al pubblico con oltre 295 opere di autori spagnoli contemporanei, tra cui Picasso, Dalí, Miró, Tapies, Barceló, Guinovart e Amat. Dipinti, sculture, arazzi, disegni e ceramiche sono messi in mostra in questo museo, che comprende anche un giardino con 41 sculture di grandi dimensioni.

All’interno del museo ci sono numerose ceramiche di Picasso degli anni ’50 e ’60, quando usava sia la tecnica tradizionale per fare la ceramica che i suoi metodi innovativi. Con la ceramica, Picasso esprime sentimenti come la gioia e la felicitò. Da un lato perché la seconda guerra mondiale era finita e dall’altro per la nascita delle sue bambine Claudia e Paloma. Questa sensazione viene percepita in volti umani sorridenti e nella presenza di animali.

Teatro

Il Poble Espanyol dispone di un teatro che organizza regolarmente spettacoli per bambini. Ogni domenica è possibile assistere a numerosi eventi di teatro, danza, musica, clown o pupazzi, che cambiano ogni mese. A fianco sorge anche la scuola di teatro di Barcellona.

Come risparmiare sul biglietto d'ingresso

Dedicate a chi intende visitare Barcellona, le carte sconto consentono di risparmiare sugli ingressi alle più importanti attrazioni turistiche, sui mezzi di trasporto e sulle principali attività.
Poble Espanyol è inclusa nelle seguenti city card.

Mappa

Alloggi Poble Espanyol

Cerchi un alloggio in zona Poble Espanyol?

Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Poble Espanyol
Mostrami i prezzi