Trasporti: come arrivare e spostarsi a Barcellona

A piedi o con i mezzi pubblici? Tutte le indicazioni su come muoversi a Barcellona, nonchè i mezzi per raggiungere la città catalana dall'Italia.

Barcellona si gira facilmente e comodamente a piedi. Anche se le distanze non sono proprio ridotte, basta armarsi di volontà e forza per fare delle belle e lunghe passeggiate, soprattutto nel Barrio Gotico o all’Eixample, dove soltanto camminando si possono ammirare le meraviglie architettoniche, e il lungomare, dal Port Vell al Port Olimpic. Vivamente consigliato per godere appieno dell’atmosfera Barcellonese!

Tuttavia, per raggiungere attrazioni più distanti come il Parc Guell o il Camp Nou, non potete fare a meno di prendere i mezzi pubblici o un taxi.

Come spostarsi a Barcellona

Il trasporto pubblico di Barcellona è uno dei migliori d’Europa, efficiente e completo. Oltre alle 12 linee di metropolitana, durante la vostra vacanza a Barcellona potrete utilizzare tram, treni, autobus di linea e turistici.

Se invece preferite la comodità, scegliete di spostarvi in taxi, non sono eccessivamente cari.

Aeroporti di Barcellona

Due sono gli aeroporti collegati con l’Italia che servono la città di Barcellona: l’aeroporto di Barcellona-El Prat e l’aeroporto di Girona.

Il primo, El Prat, è il principale aeroporto cittadino e dista solamente 13km da Plaça de Catalunya, nel centro di Barcellona. L‘aeroporto di Girona, invece, è situato a oltre 100 km da Barcellona, ed è servito principalmente da voli low cost.

In Catalogna c’è un altro scalo, l’aeroporto di Reus, ma non ha collegamenti diretti con l’Italia.

Come raggiungere Barcellona dall’Italia

A volte chiedersi come arrivare a Barcellona può rivelarsi sensato: questa splendida metropoli dista infatti soltanto poche centinaia di chilometri in linea d’aria dall’Italia, e raggiungerla può essere questione di poco più di un’ora di volo. Ma ci sono anche alcune alternative, come ad esempio l’auto, il treno oppure il traghetto.