La Spagna ha aperto le frontiere a partire dal 21 giugno, senza requisiti di quarantena nè restrizioni di viaggio per i viaggiatori provenienti dall'Italia e dagli altri paesi UE.
All'arrivo i passeggeri devono consegnare un modulo, disponibile online o fornito dalla compagnia aerea, che indichi la propria destinazione e passare un controllo della temperatura con termocamere. I passeggeri in arrivo alle Isole Baleari devono compilare anche un questionario sanitario.
Per ulteriori informazioni e aggiornamenti vi consigliamo di consultare il sito Re-Open a cura dell'Unione Europea.

Raggiungere Barcellona in autobus

Raggiungere Barcellona in autobus potrebbe rivelarsi un'esperienza interessante e piacevole, sebbene sia un mezzo di trasporto piuttosto lento.

Un’alternativa interessante per raggiungere Barcellona con il minimo stress è l’autobus. Certo il viaggio non sarà breve, ma è un modo di viaggiare rilassante e anche un po’ anacronistico, e permetterà di stare a contatto con le persone e apprezzare la vastità dei paesaggi che si ammirano dai finestrini lungo il percorso.

Il tragitto che percorrono gli autobus per Barcellona passa per Genova, sconfina in Francia a Ventimiglia e poi tocca Nizza, Tolone e Marsiglia, effettuando una sosta in ognuna di queste città, procedendo poi nell’entroterra francese verso Montpellier ed entrando poco dopo in Spagna. L’autobus raggiunge quindi Girona e la corsa termina infine a Barcellona, alla Estaciò del Nord.

L’intero viaggio da Genova dura circa 13 ore, il tempo totale di percorrenza naturalmente dipende dalla distanza necessaria per raggiungere il capoluogo ligure; da Roma ad esempio il viaggio dura circa 21 ore.

La stazione degli autobus di Barcellona

Gli autobus per Barcellona arrivano alla Estaciò del Nord, situata a un paio di chilometri dalla Rambla, dall’altra parte del quartiere del Born e a poche centinaia di metri dal Parc de la Ciutadella. Da lì è possibile raggiungere virtualmente qualsiasi indirizzo in città tramite la metropolitana (lì vicino si trova la fermata Arc de Triomf) oppure tramite i numerosi autobus o taxi disponibili direttamente all’esterno della stazione.

Vantaggi e svantaggi di viaggiare in autobus

Gli autobus sono comodi e moderni, sono dotati di seggiolini reclinabili che tuttavia non consentono di raggiungere una posizione distesa, aria condizionata e un piccolo bagno.

Alcuni autobus sono anche dotati di connessione WiFi gratuita a bordo per viaggiare navigando in libertà, e di prese elettriche da 220V su ogni fila di sedili. Di solito non viene effettuato alcun servizio a bordo, dunque il consiglio è quello di acquistare qualcosa prima di partire o in corrispondenza delle fermate intermedie.

Dormire non è così semplice, considerando anche il fatto che non è possibile sdraiarsi del tutto e che comunque l’autobus ferma alle stazioni anche durante le ore notturne accendendo le luci e svegliando praticamente tutti, ad ogni modo chi ha il sonno profondo potrebbe trovarlo un mezzo estremamente confortevole, senza considerare che raggiungere Barcellona in autobus è un ottimo modo per risparmiare sulla prima notte in albergo.

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Pensate appositamente per chi vuole visitare Barcellona, le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Barcellona: Barcelona Card, 25 attrazioni e mezzi pubblici
Barcellona: Barcelona Card, 25 attrazioni e mezzi pubblici
Accesso a oltre 25 tra i migliori musei e le attrazioni di Barcellona. Risparmia denaro, sii flessibile e goditi i mezzi pubblici gratuiti con la card da 3, 4 o 5 giorni.
Acquista da 46,13 €